Skip to main content

L’alimentazione nella Fibrosi Cistica deve essere il più possibile simile a quella di una persona sana. Tuttavia, dobbiamo fare attenzione a una serie di aspetti specifici.

Tra le terapie della FC da adottare, la dieta e l’alimentazione risultano di fondamentale importanza.

Sappiamo che la tua dieta deve essere ipercalorica e ricca di cibi proteici.

Ma questo non vuole dire che non può essere sana!

L’alimentazione nella FC deve essere equilibrata, secondo i principi delle linee guida per una sana alimentazione italiana e adattata al singolo soggetto, tenendo in considerazione la funzionalità pancreatica, il grado di compromissione respiratoria, il diabete, ed eventuali patologie.

Una buona alimentazione evita l’aggravarsi della funzionalità polmonare e diminuisce il rischio di infezioni

Mangia frutta e verdura! Le verdure e la frutta dai colori più intensi sono ricchi di vitamine, minerali e antiossidanti extra che aiutano i tuoi polmoni a combattere l’infiammazione e il tuo sistema immunitario a contrastare le infezioni.

Cereali, come il riso (soprattutto il riso integrale), avena, grano e orzo hanno molti carboidrati e fibre oltre a proteine, grassi, ferro, magnesio e vitamine.

Le noci hanno molto calorie, proteine, oli, vitamine e minerali. Carne, pesce, pollame, latte, yogurt e formaggio contengono anch’essi molte proteine, vitamine e minerali cruciali per la crescita e la salute.

Può essere difficile introdurre calorie extra ogni giorno per raggiungere e mantenere un peso corporeo sano. Aumentare l’assunzione di grassi è spesso necessario per soddisfare il fabbisogno calorico elevato di chi ha la FC. Includere nella dieta spuntini regolari (3 o più al giorno) è una scelta salutare purché non interferiscano con i pasti principali. Il dietista ti può aiutare a impostare un piano nutrizionale.

La plausibilità biologica della supplementazione con acido docosaesaenoico (DHA) in chi ha la FC si basa sostanzialmente sui risultati di alcuni studi che riportano un aumento dei livelli plasmatici di DHA, un miglioramento della funzionalità piastrinica, una riduzione del numero di episodi infettivi e della durata della terapia antibiotica in soggetti con FC che hanno ricevuto una supplementazione orale con tale acido grasso.

La denutrizione è uno dei più importanti fattori di malattia, mortalità e di deterioramento della qualità della vita. In chi ha la FC è provocata dallo squilibrio fra l’apporto energetico e il consumo calorico, determinato da tre fattori principali: l’aumento delle richieste energetiche, la minore ingestione di cibo e l’aumento delle perdite.

Ricorda:

Lo stato nutrizionale della persona è, dunque, determinante per quanto riguarda il decorso della malattia e per la qualità della vita.

Regole nutrizionali nella FC

Fonti

Articoli correlati
Ragazza con fibrosi cistica a cena fuori parla al cellulare
Alimentazione

Cosa posso mangiare a cena fuori?

Considera che non esiste una precisa dieta da seguire nella FC, ma ci sono delle regole di nutrizione che dovresti rispettare anche mangiando fuori casa o da amici.