Skip to main content
Medico Pediatra e pazienti adulti, SSI Fibrosi Cistica – AUSL della Romagna (Cesena)

Secondo uno studio recente, circa l’80% delle donne affette da FC desidera una gravidanza e una percentuale in continuo aumento riesce ad ottenerla.

Se è vero che il tasso di infertilità e sub fertilità nelle donne con FC è significativamente più elevato di quello nella popolazione generale (35% vs 5-15%), il miglioramento delle condizioni generali ottenuto grazie ai programmi di cura sviluppati negli ultimi decenni e soprattutto l’avvento delle nuove terapie, hanno permesso dal 2000 al 2020 di raddoppiare il numero delle gravidanze nelle donne con FC, con un incremento più marcato dal 2015.

Non è ancora chiaro il meccanismo attraverso cui i nuovi farmaci migliorino la funzione CFTR negli organi riproduttivi: si ipotizza che riducano la viscosità del muco cervicale e contribuiscano ad incrementare il pH. Certamente il miglioramento della funzione polmonare e dello stato nutrizionale contribuiscono significativamente a condizioni cliniche ottimali per facilitare il concepimento.

L’aumento della fertilità va preso in considerazione anche da chi una gravidanza non la cerca: sarà importante discutere con le ragazze sui metodi contraccettivi più indicati, anche alla luce delle possibili interazioni tra contraccettivi orali e nuove terapie.

Talvolta alcune domande sembrano esigere una risposta urgente quando in realtà possono attendere i tempi necessari con i professionisti del tuo Centro di cura. Il personale del Centro Fibrosi Cistica è sempre l’interlocutore più affidabile per rispondere ai tuoi dubbi. Può essere utile annotare le domande che insorgono tra una visita e l’altra in modo che non sfuggano in occasione della visita successiva.

Alcune specifiche informazioni errate tendono a circolare in maniera insistente nel mondo della salute e, alcune in modo specifico, nel mondo della Fibrosi Cistica. Nei prossimi articoli ne tratteremo alcune.

Questi sono solo alcuni degli aspetti che condizionano il decorso e l’esito di una gravidanza in FC: come spesso accade in questa patologia, è fondamentale il gioco di squadra, cioè la collaborazione tra paziente e tutti gli specialisti esperti in FC, che dovranno accompagnare, dare indicazioni e sostenere la paziente lungo il percorso.

Bibliografia
Articoli correlati
I consigli dell'esperto

Non solo Fibrosi Cistica

Dott.ssa Claudia Fontana – L’avvento dello screening per la Fibrosi Cistica per tutti i nuovi nati ha determinato l’esecuzione di più test genetici e la scoperta di numerose condizioni cliniche che non sempre portano alla diagnosi univoca di Fibrosi Cistica.