Fumare con la FC? Scopri le conseguenze

fumare con la fibrosi cistica

Le conseguenze del fumo di sigaretta sono gravi, soprattutto per chi ha la Fibrosi Cistica.

 

C’è spesso una pressione sui giovani affinché provino a fumare tabacco o cannabis e derivati.

Sappiamo ormai da tempo che il fumo di sigaretta e di altre sostanze sono dannosi per chiunque.

Per i ragazzi con FC sono ancora più dannosi.

Essi irritano le membrane delicate nei polmoni e possono causare danni ancora più rapidi.

I tuoi (veri) amici capiranno se tu decidi di non fumare, specialmente se li informerai del grave effetto negativo che il fumo provoca nei polmoni di chi ha la FC. Ricordati anche che il fumo passivo (stare vicino a qualcuno che sta fumando) è altrettanto dannoso per i polmoni. È importante che i tuoi amici lo sappiano.

  • Quali sono le conseguenze del fumo?

È noto che i fumatori di tabacco vanno incontro a disturbi polmonari cronici che assomigliano a quelli che si riscontrano nella FC: aumentata resistenza delle vie aeree al flusso d’aria, tosse eccessiva, produzione di sputo e ripetuti episodi di bronchite infettiva. Alcune ricerche hanno dimostrato che l’esposizione di cellule epiteliali bronchiali ad estratti di fumo di sigaretta ne sopprime la funzione di secernere cloro. Inoltre, i fumatori di sigarette mostrano di subire, a causa del fumo, un forte “stress ossidativo” a livello bronchiale. Lo stress ossidativo è da intendersi come la produzione eccessiva di “radicali di ossigeno”, cioè sostanze ad alta carica di ossigeno capaci di interferire profondamente con la struttura e la funzionalità dei tessuti.

Il fumo di sigaretta è fortemente carico di sostanze ossidanti capaci di produrre in alta carica radicali d’ossigeno. L’epitelio bronchiale si difende da questo assalto ossidante producendo sostanze antiossidanti, che possono peraltro non essere sufficienti alla protezione.

  • Cosa cambia per chi ha la FC?

Secondo studi in vitro su cellule epiteliali di origine respiratoria e intestinale, cimentate e non con gas e con estratto acquoso di fumo di sigaretta, ed esperimenti in vivo su maschi sia fumatori che non fumatori, sembra che il fumo di sigaretta sopprima l’espressione del gene CFTR, la produzione di proteina CFTR e la funzione di secrezione di cloro, tipica di questa proteina.

 

Negli studi su uomini è risultato marcatamente evidente che i fumatori mostrano a livello di epitelio respiratorio una ridotta funzione di CFTR: una specie di deficienza acquisita di CFTR, quasi una specie di FC acquisita.

Dunque, il fumo di sigaretta compromette una funzione vitale dell’epitelio respiratorio, legata alla proteina CFTR, che è quella di secernere cloro e con esso di mantenere sufficiente acqua intorno alle ciglia vibratili dell’epitelio, deputate ad assicurare la detersione delle vie aeree e quindi a favorire le difese contro le infezioni. Nella FC questo difetto è congenito, nel grande fumatore, secondo lo studio di cui riferiamo, viene acquisito, in causa dello stress ossidativo che il fumo produce, ma può portare a simili conseguenze, anche se meno gravi.

Lo studio suggerisce anche qualche avvertimento per le persone con FC che si lasciassero andare al piacere del fumo di sigaretta: anche nel caso che fossero portatrici di mutazioni che consentono la produzione di una certa quantità di proteina CFTR ancora in parte funzionante (forme di CF mild), questa verrebbe probabilmente soppressa dal fumo di sigaretta.

Leggi anche l’articolo del dottor Cresta Posso accettare una sigaretta?

Fonti

  • Cantin AM, Hanrahan JW, Bilodeauet G et al. Cystic Fibrosis Transmembrane Conductance Regulator function is suppressed in cigarette smokers. Am J Respir Crit Care Med 2006;173:1139-44.
  • Ortega-García JA, Perales JE, Alberto Cárceles-Álvarez A, et al. Long term follow-up of a tobacco prevention and cessation program in cystic fibrosis patients. Adicciones 2016; 28(2): 99-107.
  • Back El, Frindt C, Nohr D et al. Antioxidant deficiency in cystic fibrosis: when is the right time to take action? Am J Clin Nutr 2004; 80:374-84.